n. 17

anno V - gennaio-marzo 2004 - pp. 128 - € 7.50

• Direttore: Roberto De Caro
• Redazione:
Gaspare De Caro, Michelangelo Gabbrielli, Antonello Lombardi, Elio Matassi, Elisabetta Pistolozzi, Andrea Schiavina, Valeria Tarsetti
• Hanno collaborato a questo numero:
Ennio Abate, Felice Accame, Marco Angius, Alberto Beneventi, Akeel Bilgrami, Guido Bizzi, Pier Augusto Breccia, Franco Bruni, Centro Studi Mozartiano, Giorgio Ciommei, Bruno Conte, Luca Cori, Mario De Caro, Danilo Faravelli, Paolo Ferrari, Gian Andrea Franchi, Nevio Gàmbula, Alberto Iesuè, Hans-Josef Irmen, Mario Lunetta, Milena Massalongo, Anna Maria Mazzoni, Massimo Melloni, Kurt Meyer, Cesare Milanese, Giuliana Montanari, Marilena Pasquali, Giulia Raymondi, Dina Ricc̣, Alessandra Scarpinella, Marina Toffetti, Pierfranco Vitale, Maurizio Zanolli
In copertina: Pier Augusto Breccia, Immaginazione e Potere (1998), part.




Le armi della critica
• Baudelaire: un sacerdozio paṛdico di Mario Lunetta

Pagina senza nome

Con Baudelaire si spegne l’ultimo bagliore del poeta come estremo signifero di sacralità, cui non rimane che un onore personale e claudicante: qualcosa che secondo la logica del mercato culturale, cioè del Mercato, si paga a caro prezzo. Uniche difese: il sarcasmo e il rifiuto. […] Il poeta è un apolide, e sa che il suo è ormai, nella società di massa in cui sola misura e solo valore è il denaro, un ruolo marginale. È, alla fine, un ruolo insieme disprezzato e di lusso, come quello di una puttana di rango. La prostituzione è lo sbocco inesorabile del poeta consapevole il quale, a differenza dei suoi colleghi aureolati che se ne scandalizzano, è soltanto padrone di accettarlo o di rifiutarlo. Baudelaire sa che ai suoi simili non si fanno sconti. La società borghese si rende lucidamente conto che sono dei nemici, e se non piegano la schiena li sbatte sul banco degli accusati.


Vai al Sommario





© Copyright 2000-2018 Ut Orpheus Edizioni S.r.l. - Piazza di Porta Ravegnana 1 - 40126 Bologna (Italy)
R.E.A. Bologna n. 387145 - Cap. Sociale Eur 10.200,00 - R.I. Bologna - C.F./P. Iva 04320550371